Fiera A&T 2019

[English version below]

La fiera A&T – Automation & Testing si è conclusa con ottimi risultati!

Nuove conoscenze e collaborazioni partiranno a breve!

Felici di aver contribuito a questa splendida iniziativa!


[English version]

A&T – Automation & Testing International Trade Fair has ended with excellent results!

New acquaintances and partnerships will start soon!

We are really happy of having contributed to this wonderful initiative!

Posted by icarusflyteam in News, 0 comments

ACC: Test elica

[English version below]

Il percorso verso ACC19 continua! In queste foto potete vedere le prove svolte dal team sulla nuova elica.
L’unico modo per conoscere con precisione il comportamento di un’elica in volo è il test in galleria del vento; grazie al professor Iuso del Dipartimento di Ingegneria Meccanica e Aerospaziale abbiamo potuto usare una delle gallerie del vento subsoniche del Politecnico di Torino, con una sezione di prova dal diametro di 3 metri e una velocità massima di 90 m/s.
Abbiamo potuto così acquisire con precisione la spinta e la velocità di rotazione del motore a diverse velocità.


[English version]

The path towards ACC19 continues! In these pictures you can take a look at the tests performed by our team on the new propeller.
The only way to know with great accuracy the behaviour of a propeller during flight is to use a wind tunnel; thanks to Prof. Iuso of the Aeronautical and Mechanical Engineering Department we were able to use one of the subsonic wind tunnels here at Politecnico di Torino, which has a test section with a diameter of 3 meters and a maximum wind speed of 90 m/s.
In this way we could obtain precisely a lot of useful data about thrust and rotational speed of our propeller.

Posted by icarusflyteam in News, 0 comments

A&T – Automation & Testing 2019

[English version below]

A&T – Automation & Testing 2019 è la Fiera internazionale dedicata a Industria 4.0, misure e prove, robotica, tecnologie innovative e molto altro!

La 13^ edizione si terrà all’Oval Lingotto Fiere, in via Giacomo Mattè Trucco 70, Torino.

Non perderti questa fantastica opportunità per conoscere le ultime news riguardanti questi importanti settori industriali!

Noi ti aspetteremo! Ma ricordati che sebbene l’ingresso sia gratuito, è necessario iscriversi per poter entrare alla Fiera e poter prendere parte ai seminari ed ai percorsi formativi.


[English version]

A&T – Automation & Testing 2019 is the International Trade Fair dedicated to Industry 4.0, Measurements and Tests, Robotics, Innovative Technologies and much more!

13th Edition will be held at Oval Lingotto Fiere, located in street Giacomo Mattè Trucco 70, Turin.

Do not miss this fantastic opportunity to learn about the latest news regarding these important industrial sectors!

We will wait for you! But remember that although entrance is free, you must preregister to enter the Fair and take part in the seminars and training courses.

Posted by icarusflyteam in Generale, News, 0 comments

Icarus Team 2018 recap

[English version below]
Volete rivivere con noi i momenti più belli trascorsi nel 2018?
Allora guardate il nostro primo video del 2019!


[English version]
Do you want to relive with us the best occasions of 2018?
So let’s watch our first video of 2019!

Posted by icarusflyteam in News

Happy 2019!

Buon Anno dal Team ICARUS!


Happy new year by ICARUS Team!

Posted by icarusflyteam in Generale

Test del propulsore di DART

[English version below]

 

Il test avvenuto circa un mese fa aveva lo scopo di valutare le prestazioni del propulsore di DART. In particolare sono stati raccolti i dati relativi al profilo di spinta dell’endoreattore al variare del tempo.

Il test è stato eseguito attraverso un banco di prova fissato a terra dotato di due celle di carico, i cui dati sono raccolti da una scheda elettronica e salvati su microSD. L’innesco del motore e lo start per l’acquisizione dei dati sono stati effettuati da remoto tramite un computer dal quale è possibile monitorare e controllare ogni fase del test.

I risultati ottenuti non sono stati coerenti con quelli attesi da progetto. Dalle analisi di failure condotte dai membri del team è emerso che le prestazioni insoddisfacenti vanno ricercate nella bassa velocità di combustione del grano rispetto alla specifica di progetto, dovuta ad alcune difficoltà incontrate durante la produzione di quest’ultimo che rendono poco reattive le componenti utilizzate.

A tal proposito il team si sta duramente impegnando per realizzare un impianto di produzione che garantisca un’alta ripetibilità delle caratteristiche del grano, quali un’adeguata velocità di combustione e l’eliminazione del rischio di esplosione dovuto ad eventuali bolle e crepe Ci stiamo preparando per un secondo test che avverrà nelle prossime settimane.

Continuerai a seguirci per venire a conoscenza delle ultime novità?


[English version]

The test that took place about a month ago was intended to evaluate the performance of the engine of our rocket DART. In particular, we collected the data related to the thrust profile of the endoreactor as time varied.

The test was performed using a ground-mounted test bench with two load cells built by the team members. The data collected using an electronic card were saved on a MicroSD. The ignition of the engine and the system to acquire the data were controlled remotely using a computer from which it was possible to monitor and control each phase of the test.

The results obtained were not consistent with the theoretical ones expected. The analysis of failure conducted by the team members showed that unsatisfactory performance should be sought in the low rate of combustion of the grain compared to the project specification, due to some difficulties encountered during the production of the latter that made the components used poorly reactive.

In this regard, the team is now working hard to realize a production plant that guarantees a high repeatability of the characteristics of the grain. In doing so the team is analyzing better ways to obtain an adequate combustion speed and a further reduction of the risk of explosion due to possible bubbles and cracks. We are getting ready for a second test that will happen in the next few weeks.

Are you going to follow us to learn about latest news?

Posted by icarusflyteam in News

Un astro-incontro indimenticabile

Sabato scorso, due membri del nostro Team hanno avuto la grande fortuna ed onore di incontrare personalmente l’unica ed inimitabile astronauta italiana Samantha Cristoforetti.
Conoscere una figura del suo calibro e idolo dell’ambiente aerospaziale italiano ed europeo, è stata un’opportunità indimenticabile ed emozionante. In segno di stima e riconoscenza, i nostri due rappresentanti del Team hanno voluto donare a Samantha la polo con l’ala di Icaro, nostra uniforme. Si tratta di un umile riconoscimento, ma di grandissimo valore per noi studenti Icarus.
Possiamo ora considerare AstroSamantha membro onorario del Team? 😉
E su una delle nostre polo e sulla deriva di ACC-17, sono ora presenti i suoi autografi dedicatici; anche nella speranza che siano di buon auspicio per i progetti del Team degli anni a venire!
Grazie Samantha Cristoforetti per ispirare le nuove generazioni!
————————————————————————————————————————————
[English version]
Last Saturday, two members of our Team had the big opportunity of meeting the one and only Italian astronaut Samantha Cristoforetti.
Meeting a person of such caliber and idol of the Italian and European Aerospace field was an unforgettable and exciting experience. As a sign of respect and and gratitude, our two spokesmen wanted to donate the shirt with Icaro’s wing, our uniform, to Samantha. It is an unpretentious recognition that has a huge value for Icarus students.
Nw can we consider Astro-Samantha an honorary member of the Team? 😉
And now there is on a shirt of the Team and on the ACC-17 tail her dedicated autographs. We hope they will be an auspicious for the projects of the Team of next years!
Thanks to Samantha Cristoforetti for inspiring new generations!
Posted by icarusflyteam in Generale, News

RA

[English version below]

RA

E’ la nostra sfida più recente: RA, il Record Aircraft.

Il progetto si piazza in prima fila tra le avanguardie della tecnologia moderna, perfettamente in linea con l’attuale sviluppo industriale e della ricerca.
RA è un UAV auto-pilotato, energeticamente auto-sostenibile, grazie all’impiego di efficienti pannelli solari che ne rivestono la struttura.
In quanto UAV, tale velivolo non riceve comandi in remoto da parte dei nostri piloti. Il piano di volo si basa solo su algoritmi precedentemente programmati che minimizzano i tratti di crociera in zone poco illuminate, così da sfruttare al meglio la potenza offerta dal Sole.

La missione ultima del velivolo sarà quella di sorvolare i cieli dell’Oceano Atlantico, atterrando infine nel Nuovo Continente. Trattandosi di una missione di efficienza, l’aerodinamica del modello è stata curata nei minimi particolari, così come le sue strutture, le quali sono state ottimizzate al fine di garantire le migliori prestazioni in volo.
Attualmente RA è in fase ultima di progetto, sono stati ultimati i CAD, le analisi strutturali e quelle aerodinamiche, pertanto il prossimo passo sarà quello di dare vita al modello 1.0.

I materiali di impiego sono quasi totalmente compositi in fibra di carbonio. Negli anni precedenti la fase di laminazione è stata commissionata a terzi più esperti nel settore. Ma da quest’anno abbiamo deciso di svolgere autonomamente questo compito, così da abbattere i costi di progetto e al tempo stesso incrementare la nostra esperienza nell’ambito delle lavorazioni sui compositi.


[English version]

RA

It is our latest challenge: RA, the Record Aircraft.

The project stands in front of the avantgarde of modern technology, since it is perfectly in step with nowadays industrial and research development.
RA is a self-piloted and energetically auto-sustainable UAV, thanks to really efficient solar panels, which cover its structure.
Since it is an UAV, the vehicle is not remotely controlled by our pilots. The flight plan is based just on previously programmed algorithms that minimize the distance between poorly lit points on the map. In fact, one of the requirements of the airplane is taking the best advantage of the solar power.

The last mission in program is flying over the Atlantic Ocean to land at the American continent. Because we have to find the best efficiency for this mission, the aerodynamics of the model airplane has been studied in great detail. The same has been done for the structures, since they must guarantee the best performances in the air.
Actually RA is in the final phase of design. CADs, structural analysis and aerodynamic studies are now ready; we must just put in practice the previous works to assemble the 1.0 model.

The materials we will use are mainly all carbon-fibre composites. Previously the lamination phase was commissioned to expert third-parties. But from the beginning of this year, we decided to carry out autonomously this task. So we can reduce the costs and increase our knowledge about composites manufacturing at the same time.

Posted by icarusflyteam in News

DART

[English version below]

DART

DART è uno dei tre progetti di cui il team si occupa il cui scopo è quello di progettare, costruire e validare un razzomodello. Il progetto attuale prevede il lancio ed il recupero in piena sicurezza di un razzo che raggiungerà una quota prevista di circa 2500 metri.
 
Il propellente utilizzato è un propellente solido costituito da saccarosio, nitrato di potassio e resina. Quest’ultima viene utilizzata per legare i due componenti con il vantaggio che questa operazione si può fare senza utilizzare fiamme necessarie alla caramellizzazione, come si è soliti fare a livello amatoriale. Il propellente verrà poi inserito all’interno del motore costituito da un case e da un ugello da cui vengono espulsi i gas combusti ad altissima velocità producendo la spinta necessaria a raggiungere i nostri obiettivi. Per quanto riguarda il recupero esso sarà effettuato mediante l’apertura di un paracadute la cui espulsione verrà per mezzo di una carica esplosiva innescata mediante un sistema elettronico opportunamente realizzato.
 
I materiali utilizzati vedono l’acciaio impiegato per la costruzione del motore (tale scelta è legata sia alle sollecitazioni dovute alla pressione in camera di combustione sia alle alte temperature che si sviluppano) e l’alluminio per il corpo razzo al fine di non appesantire troppo l’intero sistema.
 
Da questa breve sintesi possiamo capire come la sezione DART dà la possibilità di acquisire conoscenze relative a diversi campi : chimica dei propellenti, dimensionamento motore, analisi di stabilità del razzo e infine recupero.
———————————————————————————————————————————————————-
[English version]

DART

DART is one of the three projects the team deals with, whose purpose is to design, build and validate a rocket model. The current project provides for the launch and recovery in full safety of a rocket that will reach an expected altitude of about 2500 meters.
 
The propellant used is a solid propellant consisting of sucrose, potassium nitrate and resin. The latter is used to bind the two components with the advantage that this operation can be done without using flames necessary for caramelization, as it is usually done at amateur level. The propellant will then be inserted into the engine, which consists of a case and a nozzle from which the high-speed fuel gases are expelled, producing the necessary thrust to achieve our objectives. As far as recovery is concerned, it will be carried out by opening a parachute whose expulsion will come through an explosive charge triggered by an appropriately constructed electronic system.
 
The materials used are mainly the steel used for the construction of the engine (this choice is linked to stresses due to the pressure in the combustion chamber and the high temperatures) and the aluminum for the rocket body in order not to weigh too much the whole system.
 
From this brief summary we can understand how the DART section gives the possibility to acquire knowledge related to different fields: propellant chemistry, engine sizing, rocket stability analysis and finally recovery.
Posted by icarusflyteam in News
POLITOUR

POLITOUR

Domani, Venerdì 28 Settembre, dalle 14:00 alle 18:00 saremo presenti nel cortile centrale delle aule ‘i’ per esporre i nostri progetti!
Siete ovviamente tutti invitati al nostro stand!

Posted by icarusflyteam in Generale, News